Polpette in umido

La ricetta di oggi Polpette in Umido è un secondo piatto abbastanza veloce e semplice da eseguire.

Polpette in umido
Polpette in umido

La crescenza rende molto morbide le polpette, che risultano assai gradite, sia ai grandi che ai più piccini; ho scelto la carne di vitello, ma potete utilizzare anche vitellone o manzo o un mix di entrambe.

Ingredienti:

500 gr. di carne trita di vitello

200 gr. di crescenza

50 gr. di parmigiano

1 uovo intero

1 spicchio d’aglio tritato

noce moscata, pepe, sale q.b.

50 gr. pangrattato circa dipende dalla consistenza dell’impasto

Per il sughetto:

2-3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

1 barattolo di conserva di pomodoro 750 ml circa

1 cipolla dorata

1 spicchio d’aglio

1 tazzina di vino rosso corposo (lo stesso che servirete in tavola possibilmente)

Procedimento:

In una capiente ciotola, amalgamare bene la carne trita unita alla crescenza.

Aggiungere il parmigiano grattuggiato, lo spicchio d’aglio tritato, l’uovo intero leggermente sbattuto con una forchetta; aggiustare di sale, pepe e noce moscata, in ultimo il pangrattato per creare le polpetta della consistenza voluta.

Lasciare riposare in frigorifero mezz’ora.

Riprendete le polpette, fatele rosolare bene in 1 cucchiaio olio extra vergine; levatele dal fuoco e tenetele in caldo in un piatto coperto.

Nel frattempo: affettate la cipolla dorata, fatela rosolare in due-tre cucchiai di Olio EVO insieme allo spicchio d’aglio tritato.

Aggiungere la passata di pomodoro e lasciare cuocere per 10 minuti.

Unire la tazzina di vino rosso e lasciare cuocere altri venti minuti a fuoco moderato.

Unire le polpette e cuocere una mezz’ora (dipende dalla grandezza delle polpette) servire caldo.

Buon Appetito !!! 😀

Con questa ricetta partecipo a Come ti piace farle? 

bannerpolpette-300x300

 

Print Friendly, PDF & Email

Related posts:

Precedente Tagliolini funghi e pancetta Successivo Polpette di salsiccia e uova sode

19 thoughts on “Polpette in umido

  1. Little Angel il said:

    Con la crescenza sembrano essere delicate queste polpettone!
    Ma ho una domanda, io sapevo che le polpette vanno fritte anche se fatte in umido… come vengono senza averle fritte prima?

    • ornellacaffe il said:

      A me sono venute bene, non si sono per nulla disfatte.
      Ho cercato di farle il più compatte possibile, tenerle in frigorifero a riposare aiuta.
      Ciao a presto.

  2. Buongiornoooooo sono la prima hiihihi..sai che devo farle proprio oggi le polpette?haimè non ho la crescenza però..solo formaggio spalmabile..mica posso arrangiare con quello?hiihiihhhhihi..ciao tesoro bello buona giornata

    • ornellacaffe il said:

      Tina secondo me puoi provare, sia la crescenza che il formaggio spalmabile sono morbidissimi, abbondanda di pangrattato semmai.
      Ciao buona giornata!

  3. Ciao cara Ornella! Come stai? Ultimamente fatico molto a lasciare un pensiero ai post che leggo, ma sono sempre interessantissimi. Mi sono già segnata il trucco della crescenza 🙂 io non ci avrei mai pensato. Queste polpette mettono un appetito indescrivibile! In separata sede, mi dici che pomodoro utilizzi, visto che è previsto in questa ricetta ne approfitto per farmi una cultura con te. Io mi affido al marchio (deformazione professionale), ma so che la tua esperienza non ha prezzo e vorrei un tuo parere.
    Ti abbraccio
    Mari

    • ornellacaffe il said:

      Marinella felice che ti siano piaciute!
      La crescenza l’ho scoperta per caso, avevo terminato la ricotta e così ho provato con questa.
      Sai che la uso anche per il ripieno dei ravioli?
      Ciao un abbraccione a te, a presto.

  4. Ciao!
    Ho letto ora il tuo commento, sono stata un po’ distante dalla rete, postavo e basta, ti scrivo per il “dai!ci scambiamo una ricetta?” per partecipare bisogna mandare una mail di adesione (serve per aiutarmi nelle comunicazioni)e non l’ho trovata la tua, l’ho persa, hai cambiato idea? Il sorteggio delle coppie ci sarà fra un paio di settimane.
    Fammi sapere.
    Buon we

  5. le polpette sono tra le cose che preferisco di più in assoluto..ma sai che, pur amandole, non le faccio praticamente mai!?!?!? 🙂
    vado matta per quelle fatte in umido, come le tue, anche se sia mia mamma che mia suocera non aggiungono la crescenza, sia quelle di carne e patate poi fritte..
    son buone in tutti i modi!! 😀

    un bacino bella donna

    ps. ti aspetto sul mio blog, se ti va…c’è una cosina scema per te 🙂

Lascia un commento