Stufato di asino

Stufato di asino
Stufato di asino

La ricetta di oggi è un piatto unico di carne: stufato di asino, in genere è accompagnato da polenta gialla abbastanza morbida, da consumare preferibilmente nella stagione fredda.

Ingredienti:

kg 1,5 circa di reale di asino (farselo tagliare a pezzi dal macellaio di fiducia)

3-4 cipolle dorate medie

2 gambi di sedano

1 hg di lardo in unico pezzo da tagliare a tocchetti

Salvia – rosmarino – alloro – bacche di ginepro – pepe – chiodi di garofano

2 bottiglie di vino corposo (barbera, nebbiolo, chianti, etc.)

1 bicchiere di olio evo circa

50 gr. di burro

1 spicchio di aglio

 

 

Procedimento: 

Due gg prima: lavare e tagliare a tocchetti le verdure (cipolle + sedano + carote).

In una teglia alta in pirex con coperchio, fare strati di verdure ed erbe aromatiche, alternati a pezzi di carne e spezie.

Coprire interamente con una bottiglia circa di vino rosso corposo da voi scelto (io nebbiolo) chiudere il tutto con il coperchio o pellicola per alimenti.

Mettere in frigorifero e girare il tutto ogni 12 ore.

Il giorno stabilito:

Levare la carne dalla marinata.

Predisporre il soffritto  rosolando nell’olio unito al burro,  lo spicchio di aglio, qualche rametto di rosmarino, ed il lardo a tocchetti.

Quando è ben rosolata da tutti i lati, toglierla dal fuoco coprirla con della stagnola o un piatto e mettere nella stessa pentola le verdure scolate dalla marinatura, farle rosolare bene; quindi rimettere la carne nella pentola.

Aggiungere la seconda bottiglia di vino, portare a bollore e poi continuare la cottura a fiamma bassa, per circa due – tre ore ; il tempo è relativo alla grandezza dei pezzi della carne, risulterà tenerissima.

Servire con polenta gialla.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Crostata decorata Successivo Cioccolatini con pasta di nocciole pralinata

4 commenti su “Stufato di asino

  1. Sono arrivata qui da Lo scrigno delle…..e mi sono soffermata su questo piatto. Qui a Trieste non solo di macellerie esclusive di carne equina sono quasi del tutto scomparse visto che carne di cavallo si trova anche nella grande distribuzione ma asino io non l’ho mai visto…puledro si. Conosco la carne d’asino l’ho mangiata nelle regioni dove usano si vede che in Lombardia è facile trovarla come moltissime cose . Ricetta magnifica ma con altra carne si può fare. Buona giornata.

    • unpodime il said:

      Buongiorno Edvige piacere di conoscerti ed averti tra i miei lettori 😀
      Lo stufato è possibile farlo anche con carne di manzo senza problemi, se provi la ricetta sarei felice di saperlo.
      Ciao buona giornata e felice week-end 😀

      • Certamente non macherò anzi mi è venuta un idea di farla, visto che l’asino è diverso….con carne magari di cinghiale quella surgelata te lo farò sapere buona domenica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.